18 febbraio 2014

Linguine con mazzancolle, zucchine e limone

E mentre allestisco il divano con pc, bibita e stuzzichini per seguire (molto attentamente in qualità di "giurata" nella Giuria delle mamme ) il Festival di Sanremo 2014 con le #mammeasanremo - che con questo hashtag per 5 sere twitteranno, commentando la diretta e scherzeranno sul look e le canzoni dei protagonisti - sto anche pensando a cosa cucinare stasera.

Intanto che rifletto e scruto le dispense, penso anche: ma quanto caldo fa? È febbraio e fuori ci sono 15 gradi, vivo sulle Alpi, non in Africa!
Insomma, visto l'appuntamento e il clima conciliante, stasera mi sento gaudente e ho voglia di preparare qualcosa di sfizioso che sia poco invernale...
Da un po' di tempo nella mia credenza giacciono alcuni pacchi di pasta speciale che non sapevo come cucinare, in pratica aspettavo l'occasione per un sughetto diverso e oggi l'ispirazione è arrivata, sono in vena... Allora ho pensato a questo primo piatto semplice che richiama il mare e l'estate, o almeno, la primavera...

LINGUINE DI GRANO DURO CON MAZZANCOLLE, ZUCCHINE E LIMONE

Foto Linguine

Ingredienti per 2 persone:
  • 170 g di linguine di grano duro
  • 120 g di mazzancolle (io le lascio col loro guscio)
  • una zucchina tagliata a julienne
  • uno spicchio d'aglio
  • la buccia grattugiata di mezzo limone
  • olio extravergine di oliva
  • sale q.b.

17 gennaio 2014

Ricetta: Shorba Libya

 


Questo è stato uno dei primi piatti tradizionali che ho scoperto a Tripoli; la prima volta che lo vidi portare in tavola mi lasciò insospettita e perplessa per via di quel tocco finale che mi sembrava così contrastante e poco adatto a una zuppa calda... In seguito mi capitò spesso di ordinare la Shorba Libi in uno dei tanti ristoranti tripolini che visitavamo nelle nostre scorribande culinarie di tarda serata; mai però mi ero cimentata nella sua preparazione, data la possibilità di trovarla ben cucinata da mani più esperte, fino a quando, tornata in Italia non ne ho sentito la mancanza.
Dopo ricerche e sperimentazioni, il risultato di questa Shorba non mi dispiace....
È stato più difficile - invece - scoprire il mistero degli aromi che rendono questa zuppa unica, volevo che fossero corretti per dare un sapore il più possibile identico al piatto originale. Fortunatamente li ho recuperati: qui trovate la ricetta dell' Hararat, una miscela di diverse spezie scaldate, indispensabile per creare una Shorba aromatica, così possiamo farla a casa, sempre che qualcuno non riesca a recuperarla per altre vie... quelle del Mediterraneo.

21 novembre 2013

Chi c'è dietro il video virale "No woman, no drive"?

Questo video (in fondo al post) ormai ha fatto il giro del mondo, può considerarsi a pieno titolo virale ed ha ottenuto a oggi più di 10.5 milioni di visualizzazioni: il comico arabo Hisham Fageeh ci dà la sua interpretazione del fatto che le donne in Arabia Saudita non possano guidare l'auto (ne ho parlato in questo post).
Il brano ormai lo conosciamo tutti, riprende il famosissimo No woman, no cry di Bob Marley ("a Jamaican guy" dice), ma il testo qui  è modificato e ironico.
Personalmente lo trovo delizioso, mi piace parecchio ascoltarlo perché usa un genere musicale che già apprezzavo dai tempi del Conservatorio: il "canto a cappella” vale a dire senza strumenti musicali, sostituiti egregiamente dalla sonorità della sola voce umana. E lui ce ne offre una buona prova con l'aiuto dei suoi "amici" che l'accompagnano usando voce, corpo e... barba...

photo by: ©siouxie suarez from Hisham Facebook page

Ma chi è Hisham Fageeh?

Il ventiseienne di Riyadh Hisham Fageeh ha detto che l'idea di questa parodia gli era venuta tempo prima sotto la doccia, così

03 novembre 2013

Le donne saudite, il divieto di guida e la protesta

credits:  @oct26driving


Sabato scorso, 26 ottobre, alcune donne (e uomini) in Arabia Saudita hanno partecipato alla protesta pacifica contro il divieto di guidare un'automobile e di possedere una licenza di guida all'interno del Regno. 
La campagna - contrassegnata sul web con l'hashtag #Women2Drive e #Oct26Driving e supportata anche da una petizione che è arrivata a quota 17.000 firme - vuole sensibilizzare governo, società, opinione pubblica interna e internazionale del fatto che guidare l'auto sia un diritto e una necessità ancora oggi negati a metà della popolazione di questo Paese.
Così sabato, una sessantina di donne saudite sono scese in strada alla guida della propria automobile sfidando le autorità. Per ridurre il rischio di problemi, sono state invitate a partecipare alla campagna solo se in possesso della patente internazionale.

http://www.saudigazette.com.sa/index.cfm?method=home.regcon&contentid=20131102185409
A queen but...
© Areej Adel Albagshy, Saudi Gazette

13 agosto 2013

Sanda e 'Ndrezzata: che c'azzecca?

Chi è stato a Ischia e ha soggiornato in questa stupenda isola italiana avrà visto o perlomeno sentito parlare della 'ndrezzata.

22 luglio 2013

ANANASA, l'artigianato medio orientale on line

Ho scoperto un bellissimo sito che si occupa di vendita e acquisto al dettaglio di prodotti hand made ideati e creati da artigiani, artisti e designers del Medio Oriente e del Nord Africa. La formula è simile a quella di Etsy, il compito è quello di facilitare lo scambio e l'interazione tra consumatore e produttore, ma in questo caso lo stile è un po' diverso, per noi più esotico, per me carico di fascino visuale, materiale ed evocativo...


Il sito si chiama ANANASA  ed è on line dal 2011 grazie all'idea di due sorelle di Dubai che hanno voluto "far conoscere la bellezza nascosta del Medio Oriente a tutto il mondo".
La scelta dei prodotti spazia dai piccoli mobili e accessori per la casa, dipinti e giardino, gioielleria, abbigliamento femminile e per bambini, accessori come sciarpe, portacellulari, borse, calzature, etc.
Oltre alla pagina del sito, ci sono i profili Facebook e Twitter a questi indirizzi:

© ANANASA:  mosaic  Raja -  wallet  Salma - sottobicchiere Pretty Scraps - Mug  Mahaly

I prezzi sono espressi in Dollari USA ma vengono convertiti in automatico nella moneta di nostro interesse per comprendere immediatamente il valore.

24 maggio 2013

Mille Cammelli al MammacheBlog 2013

Anche quest'anno partecipo.
"Un'occasione per apprendere, sia per chi inizia sia per chi vuole fare il salto di qualità".

Si parla di blogging, come migliorare il proprio blog, la presenza social (e io ne ho un gran bisogno) farsi venire idee (qualcuna ne ho) e soprattutto metterle a frutto (ecco, qui pecco...).

La scorsa edizione è stata un'esperienza molto interessante, tantissime informazioni, temi nuovi, ma anche già affrontati, su cui riflettere, su cui costruire e progettare che anche dopo molto tempo ripesco e rileggo e che ogni volta rivedo con occhi diversi perché nel frattempo mi sono arricchita di esperienze.
Quest'anno da un po' di tempo qualche ideuzza in testa mi ronza e voglio approfondire, informarmi bene, approfitterò dell'esperienza messa a disposizione dagli addetti ai lavori, persone che stimo eh! Mica cotica!

ShareThis

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...