Regaliamo a un bambino africano la sua mamma...e un'ostetrica

Articolo Sponsorizzato per AMREF

La figura dell'ostetrica è forse un po' sottovalutata nella nostra società, le donne che si accingono a diventare mamme preferiscono prendere in considerazione solo un medico, che per carità può riscontrare patologie o problemi, ma si dimenticano che le competenze e la visione dell'ostetrica è più allargata alla figura femminile nel suo complesso e inoltre sono preparate, accompagnando i momenti della nascita in maniera efficace e rassicurante e passando tra l'altro più tempo in sala travaglio e parto.
Non tutti però possono avere l'appoggio e la competenza
di queste figure: in Africa (e non solo) ancora si muore di parto, 200.000 mamme non riusciranno mai ad abbracciare i loro piccoli a causa della distanza da un centro nascita, da un ospedale o per la mancanza di un'ostetrica che in caso di complicazioni, può facilmente intervenire con il suo sapere ed esperienza (avete mai sentito raccontare delle levatrici che in bicicletta andavano ad assistere il parto a casa delle nostre nonne?).  


Per questo AMREF ha un progetto, quello di preparare 15 mila nuove ostetriche entro il 2015 e consentire così ai neonati di sopravvivere e godere della presenza e della protezione della loro mamma, non surrogabile da nessun altro...
Scegliendo un "kit per il parto" ma anche uno degli altri doni, con cifre accessibili a tutti, anche on line faremo un dono indispensabile per una mamma e un bambino, ma direi anche per noi stessi certi, nel tempo, di avere arricchito il nostro cuore più che i nostri scaffali...
E' un regalo simbolico, ma di cui resterà anche un bel ricordo concreto: il Pacchetto del Cuore, una simpatica e graziosa scatola trasparente contenente immagine e descrizione del progetto scelto, oppure un Attestato che si potrà inviare via e-mail, stampare e conservare come pergamena arrotolata, o esposto in una bella cornice!

Anche le Aziende possono aiutare i piccolini africani, trovando così l'occasione per risolvere il problema del gift natalizio destinato a fornitori, dipendenti e clienti con diverse soluzioni, le potete vedere in questa pagina.

Ah, la solidarietà può continuare anche dopo le feste vero?


da ebuzzing

Commenti

  1. Tanti tantissimi auguri per un felice e sereno Natale :)

    RispondiElimina
  2. direi che la solidarietà DEBBA continuare soprattutto dopo le feste! Io per il mio matrimonio non ho fatto bomboniere, ma bottiglie di vino di progetti solidali :D L'impegno di AMREF è ammirevole, vado a dare un'occhiata! Tanti auguri per il 2013!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero, Buon 2013 anche a te Monica!

      Elimina

Posta un commento

Il tuo parere è prezioso, puoi scriverlo qui:
Leave a comment:

Post più popolari